Anna Caterina Antonacci - Accademia degli Astrusi - Federico Ferri

Published in concert

October 17, 2017 9:00 PM Teatro Ebe Stignani (1 Via Giuseppe Verdi Imola)

musiche di:

Arcangelo Corelli 

Giovanni Paolo Colonna

Heinrich Ignaz Franz von Biber

Claudio Monteverdi

Jean-Baptiste Lully

Gerusalemme: celeste e terrena, perduta e liberata

Anna Caterina Antonacci - Accademia degli Astrusi - Federico Ferri

Published in concert

October 14, 2017 5:30 PM Sapienza Università di Roma (5 Piazzale Aldo Moro Roma)

musiche di:

Arcangelo Corelli 

Giovanni Paolo Colonna

Heinrich Ignaz Franz von Biber

Claudio Monteverdi

Jean-Baptiste Lully

 

Questa sera alle 20.30 l'Accademia degli Astrusi con Sara Mingardo contralto e Federico Ferri direttore su Rai Radio3

Published in concert

May 29, 2016 8:30 PM Roma (Roma Roma RM)

http://www.radio3.rai.it/dl/portaleRadio/concerti/ContentItem-e3c65bfe-67a7-4c7c-8c8a-f53f584f3163.html

Questa sera alle 20.30 l'Accademia degli Astrusi con Sara Mingardo contralto e Federico Ferri direttore su Rai Radio3

 

 

Presentazione Cd Lagrime mie su Rai Radio3

Anna Caterina Antonacci, Accademia degli Astrusi, Federico Ferri

Published in broadcast

November 24, 2015 9:00 AM Roma (Roma, Italia)

Martedì 24 novembre, tra le 9:30 e le 10:00, verrà presentato il CD Lagrime mie durante il programma Primo Movimento di RAI Radio3.

Questo il link della diretta: http://www.radiorai.rai.it/dl/portaleRadio/popup/player_radio.html?v=3

Sacro e Profano: Vivaldi e Pergolesi

Sabato 7 novembre ore 17.30, Sara Mingardo, Accademia degli Astrusi, Federico Ferri

Published in concert

November 7, 2015 5:30 PM Università degli Studi di Roma "La Sapienza" (Piazzale Aldo Moro, 5, 00185 Roma, Italia)

Musiche strumentali e vocali del barocco italiano con l’Accademia degli Astrusi diretta da Federico Ferri e con Sara Mingardo, una delle poche autentiche voci di contralto di oggi, interprete dallo stile impeccabile e dalla grande personalità. Canterà musica sacra e profana di Vivaldi, Pergolesi e Galuppi: di quest’ultimo il Mottetto “A rupe alpestri ad vallem”, una recentissima riscoperta che i cultori del barocco saranno felici di ascoltare.